L’85% di tutte le amputazioni delle estremità inferiori legate al diabete è conseguenza di ulcere del piede.

Le ulcere del piede diabetico riconoscono come cause principali la neuropatia periferica, i microtraumi del piede, le deformità ossee e il deficit circolatorio.

Molti individui affetti da diabete perdono la sensibilità del piede e non percepiscono i ripetuti microtraumi e le conseguenti lesioni della cute.

La piccola ulcera cutanea che si forma è il primo di una serie di eventi che possono avere conseguenze disastrose. Infatti, la ferita costituisce una porta aperta all’infezione, la quale  aumenterà le dimensioni dell’ulcera.

Se questo avviene relativamente ad un piede affetto anche da un difetto circolatorio, la situazione presto degenera nella morte dei tessuti e nell’inefficacia di una cura antibiotica. A questo punto, purtroppo, se non è possibile dominare l’infezione e la gangrena, sarà necessario provvedere all’amputazione dell’arto a un livello molto superiore rispetto all’ulcera.

Spesso la causa scatenante dell’ulcerazione del piede è l’utilizzo di una calzatura impropria, non adatta. Quanti di noi hanno sperimentato personalmente la formazione di piccole vesciche utilizzando scarpe nuove e dure indossate per tante ore! Immaginiamo, quindi, il danno provocato da una scarpa inadatta su un piede che non avverte dolore.

BROCHURE INFORMATIVA