N. 3574 del Repertorio – N. 1561   della Raccolta

Costituzione di Fondazione
Repubblica Italiana


L’anno duemilanove, il giorno undici luglio (11 luglio 2009),in Pagani,nel mio studio,alla Piazza Sant’Alfonso n.16.

Innanzi a me dottor Nicola Prisco, notaio in Pagani, iscritto nel ruolo del Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Salerno,Nocera Inferiore,Vallo della Lucania e Sala Consilina, presenti i testimoni noti ed idonei signori Greco Monica,nata in Pagani il 20 dicembre 1975 ed ivi residente alla Via Malet n.58 e Francese Antonio,nato in Salerno il 13 ottobre 1968 e residente in Pagani alla Via Mangiaverri n.13,si sono costituiti i dottori:

I) VIOLANTE Bernardino, nato in Pagani il sette giugno millenovecentocinquantuno e residente in Cava de’ Tirreni alla Traversa Francesco Vecchione n.ro 8 (codice fiscale: “VLN BNR 51H07 G230M”);

II) PRISCO Vincenzo,nato in Cava de’ Tirreni il ventinove luglio millenovecentocinquantuno ed ivi residente alla Via Umberto Mandoli n.ro 16 (codice fiscale: “PRS VCN 51L29 C361X”);

III) FRANCO Elio, nato in Napoli il cinque dicembre millenovecentocinquantasei e residente in Salerno alla Via Vito Lembo n.ro 40 (codice fiscale: “FRN LEI 56T05 F839Q”);

IV) LAMBIASE Claudio, nato in Pagani l’otto febbraio millenovecentocinquantasette e residente in Salerno alla Via Torrione n.ro 161 (codice fiscale: “LMB CLD 57B08 G230B”);

V) AUCELLO Giuseppe,nato in Cava de’ Tirreni il diciotto marzo millenovecentocinquantasette ed ivi residente alla Via G. Trara Genoino Santa Lucia n.28 (codice fiscale: “CLL GPP 57C18 C361A”);

VI) ZERELLA Francesco,nato in Ceppaloni il diciannove novembre millenovecentocinquantasette e residente in Benevento alla Via Raffaele De Caro n.ro 2 (codice fiscale: ZRL FNC 57S19 C476C”);

VII) GRECO Rosaria,nata in Salerno il ventitre giugno millenovecentocinquantotto ed ivi residente alla Via Gian Vincenzo Quaranta n.ro 3 (codice fiscale: “GRC RSR 58H63 H703J”);

VIII)ROMEO Antonio Raffaello, nato in Reggio di Calabria il ventinove giugno millenovecentocinquantotto ed ivi residente alla Contrada San Giuseppe n.ro 1,strada comunale Valanidi (codice fiscale: “RMO NNR 58H29 H224J”);

IX) GAITO Aniello, nato in Salerno il sette aprile millenovecentosessantuno e residente in Pagani alla Via A. Tortora n.ro 6 (codice fiscale: “GTA NLL 61D07 H703E”);

X) SALCUNI Matteo, nato in San Giovanni Rotondo il quattro maggio millenovecentosessantadue e residente in Chieti alla Via Arenazze n.ro 14 (codice fiscale: “SLC MTT 62E04 H926X”);

XI) CLERICI Giacomo, nato in Verbania il ventitre ottobre millenovecentosessantasei e residente in Saronno alla Via Molino n.ro 14 (codice fiscale: “CLR GCM 66R23 L746C”);

XII) SANTORO Anna, nata in Salerno il dieci agosto millenovecentosessantotto ed ivi residente al Corso Vittorio Emanuele n.ro 75 (codice fiscale: “SNT NNA 68M50 H703U”);

XIII) DI LORENZO Michele, nato in Torre del Greco il sei settembre millenovecentosettantotto e residente in Torre Annunziata alla Via Maresca n.ro 48 (codice fiscale: “DLR MHL 78P06 L259V”);

nonchè i dottori:

XIV) TORTORA Flaviano, nato in Pagani il primo gennaio millenovecentoquarantacinque ed ivi residente alla Via Guido Tramontano n.ro 14 (codice fiscale: “TRT FVN 45A01 G230Z”);

XV) SINATORE Lidia, nata in Pagani il primo gennaio millenovecentosessantuno ed ivi residente in Pagani alla Via Marconi n.ro 47 (codice fiscale: “SNT LDI 61A41 G230X”);

XVI) SENATORE Gerardo, nato in Cava de’ Tirreni il dodici settembre millenovecentosessantotto ed ivi residente alla Via Luigi Ferrara n.ro 45 Bis (codice fiscale: “SNT GRD 68P12 C361Z”).

Essi costituiti, della cui identità personale io Notaio sono certo, dichiarano di essere cittadini italiani e mi richiedono di ricevere il presente atto di costituzione di fondazione regolato dai seguenti articoli:

Articolo primo

I costituiti signori VIOLANTE Bernardino,PRISCO Vincenzo,FRANCO Elio,LAMBIASE Claudio,AUCELLO Giuseppe,ZERELLA Francesco,GRECO Rosaria,ROMEO Antonio Raffaello,GAITO Aniello,SALCUNI Matteo,CLERICI Giacomo,SANTORO Anna e DI LORENZO Michele,col presente Atto costituiscono la:

“FONDAZIONE DEAMEDICA ONLUS”

Essa risponde ai principi ed allo schema giuridico della Fondazione di Partecipazione nell’ambito del più vasto genere di Fondazione disciplinato dagli artt. 12 e seguenti del codice civile.

La denominazione della “FONDAZIONE DEAMEDICA ONLUS” è riportata in qualsiasi segno distintivo utilizzato per lo svolgimento dell’attività e in qualunque comunicazione rivolta al pubblico.

Articolo secondo

La Fondazione ha sede nel Comune di CAVA DE’ TIRRENI alla Via Umberto Mandoli n.ro 16.

Articolo terzo

La Fondazione è costituita senza limitazioni di durata nel tempo.

Articolo quarto

La Fondazione non ha scopo di lucro e non può distribuire,anche in modo indiretto,utili e avanzi di gestione,nonchè fondi,riserve o capitale durante la vita dell’organizzazione,a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre ONLUS che per legge,statuto o regolamento fanno parte della medesima ed unitaria struttura.

Eventuali utili o avanzi di gestioni andranno reimpiegati per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

La Fondazione persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale al fine di:

–           migliorare la qualità della vita degli ammalati e delle loro famiglie;

–           garantire l’elevata qualità delle cure e delle prestazioni necessarie alla guarigione del piede diabetico e delle sue complicanze;

–           abbattere il fenomeno del ricorso ai ricoveri extraregionali, al fine di contenere e razionalizzare la spesa delle famiglie;

promuovendo, attuando e gestendo, sia direttamente e sia attraverso forme di collaborazione, nel rispetto della programmazione Regionale:

– un secondo livello di assistenza ospedaliera;

– una struttura di sostegno e/o un polo di riferimento per tutte le Strutture Sanitarie, i Centri Ospedalieri, le Associazioni e i Gruppi aventi scopi analoghi ai propri;

– un Centro di Eccellenza, da collegare alla rete nazionale ed internazionale degli Istituti aventi le stesse finalità sanitarie e/o Istituti per la Ricerca e la Cura a carattere Scientifico (IRCCS), attraverso il modello di sperimentazione gestionale di cui all’art. 9/bis del D. Lg.vo 502/1992 e successive modifiche ed integrazioni;

– programmi di studio, formazione e di educazione sanitaria, finalizzati al miglioramento dell’assistenza sanitaria, in collaborazione con strutture, pubbliche o private, e con le Università.

La Fondazione, avvalendosi di progettualità propria e/o in collaborazione con Enti e Associazioni, avente finalità analoga, svolgerà, nell’ambito delle strutture proprie o assunte in gestione, le seguenti attività:

1.         l’alta assistenza sanitaria nel campo delle patologie del piede diabetico e sue complicanze;

2.         la prevenzione, la diagnosi, la cura, con prestazioni ambulatoriali e/o di ricovero residenziale, presso i propri Centri altamente specializzati, anche in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale;

3.         la gestione di strutture, di ricovero residenziale, dedicate e finalizzate all’ospitalità dei pazienti e dei loro familiari che li assistono, a costi sostenibili, anche al fine di creare assistenza e supporto logistico di accoglienza e ospitalità;

4.         l’organizzazione di iniziative di studio e di ricerca in campo didattico e scientifico nei diversi rami della tecnica professionale nazionale, comunitaria ed internazionale; promuovendo l’attività di formazione continua e di tirocinio nelle discipline medico-chirurgiche;

5.         la formazione, l’aggiornamento e il tirocinio degli operatori sanitari e degli studenti universitari per accrescerne la professionalità al fine di migliorare la qualità delle cure e della vita della persona colpita dalle complicanze scaturenti dalla patologia del piede diabetico;

6.         la promozione della ricerca scientifica, di particolare interesse sociale, nell’ambito della patologia del piede diabetico;

7.         la ricerca scientifica per la cura del piede diabetico, favorendo l’aggiornamento dei ricercatori presso centri internazionali, mediante la partecipazione a congressi, simposi scientifici; collaborando all’organizzazione di convegni ed ogni altra iniziativa finalizzata a questo obiettivo ivi compreso il sostegno e la promozione di sperimentazioni cliniche di nuovi farmaci e terapie;

8.         ogni altra iniziativa che sia ritenuta opportuna per sviluppare la cura e la ricerca scientifica e per dare ampia diffusione dei relativi risultati, nonché per raggiungere obiettivi di alta specialità e per migliorare gli standard qualitativi dell’assistenza clinica.

A tal fine la Fondazione si propone di:

1.         raccogliere fondi per la cura e la ricerca;

2.         sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione;

3.         disegnare ed attuare programmi di ricerca in tema di prevenzione clinica, terapia, economia sanitaria, problematiche sociali, modelli gestionali e quanto altro venga considerato rilevante ed utile per la realizzazione dello scopo sociale;

4.         promuovere rapporti di collaborazione su progetti specifici con ricercatori e scienziati, anche di altri enti e strutture, pubblici e privati, prevedendo modalità di incentivazione;

5.         attuare, in collaborazione con gli organi a ciò preposti, programmi di formazione professionale delle categorie sanitarie interessate;

6.         finanziare premi, borse di studio e programmi di ricerca finalizzati agli scopi di cui sopra.

È fatto divieto alla Fondazione di svolgere attività diverse da quelle enunciate, ad eccezione di tutte le attività connesse o accessorie a quelle statutarie in quanto strumentali alle stesse, purché non incompatibili con la sua natura di Fondazione e realizzate nei limiti consentiti dalla legge.  Quindi, quale scopo complementare, la Fondazione potrà:

a) organizzare convegni, conferenze, seminari, dibattiti, proiezione di film e documentari, anche direttamente realizzati;

b) organizzare corsi di aggiornamento, formazione e specializzazione, gruppi di studio e di ricerca;

c) divulgare con ogni mezzo, anche tramite stampa, sia in ambito socio-sanitario che nella popolazione generale, gli atti di convegni, corsi e seminari, nonché i risultati degli studi e delle ricerche eventualmente compiuti;

d) realizzare riviste con cadenza periodica nonché ogni altra opera cartacea, audiovisiva o multimediale;

e) istituire borse di studio, premi o assegni finalizzati all’approfondimento culturale, alla ricerca e all’arricchimento professionale dei destinatari;

f) acquisire la titolarità di brevetti, marchi e in generale di tutti i diritti sulle opere dell’ingegno nei settori attinenti agli scopi e/o alle attività di cui ai punti precedenti.

La Fondazione potrà inoltre:

a) acquistare immobili in proprietà, in locazione, leasing o comodato, da utilizzare per gli scopi statutari o come sede delle attività previste dal presente Statuto;

b) cooperare con altri enti pubblici e/o privati che perseguano finalità analoghe a quelle istituzionali;

c) investire gli eventuali proventi della propria attività nella realizzazione degli scopi statutari;

d) esercitare ogni altra attività, anche di prestazione di servizi, che, direttamente od indirettamente, sia utile per il raggiungimento dei fini istituzionali su indicati.

Per il raggiungimento degli obiettivi, la Fondazione potrà stipulare contratti con Enti pubblici e privati, come le Aziende Farmaceutiche, potrà collaborare con le Aziende Sanitarie e Ospedaliere nello svolgimento della cura e della ricerca, potrà, dunque, promuovere ogni attività utile o necessaria ai propri scopi, anche in collaborazione e/o mediante convenzione con altri soggetti, pubblici o privati operanti nel territorio nazionale e internazionale, che perseguano finalità analoghe alle proprie.

A tale scopo la Fondazione dovrà dotarsi di idonee strutture operative e dovrà disporre di risorse professionali appropriate per svolgere l’attività in coerenza con quanto stabilito dal presente articolo.

Articolo quinto

Sono membri della fondazione:

– i costituiti signori VIOLANTE Bernardino,PRISCO Vincenzo,FRANCO Elio,LAMBIASE Claudio,AUCELLO Giuseppe,ZERELLA Francesco,GRECO Rosaria,ROMEO Antonio Raffaello,GAITO Aniello,SALCUNI Matteo,CLERICI Giacomo,SANTORO Anna e DI LORENZO Michele,i quali assumono la qualifica di Soci Fondatori.

Possono successivamente aderire alla Fondazione ed assumere la qualifica di Soci Fondatori i soggetti pubblici e privati, le società, le imprese, le associazioni nel campo dell’assistenza sanitaria e della ricerca scientifica, che condividono gli scopi della Fondazione;

– i Soci Sostenitori;

– i Soci Benemeriti.

Articolo sesto

La Fondazione è retta dallo Statuto che,alla presenza dei testimoni,i costituiti consegnano a me notaio,e firmato da essi costituiti,dai testimoni e da me notaio si allega sotto la lettera “A” (Allegato “A”) al presente atto,per formarne parte integrante e sostanziale dello stesso.

Articolo settimo

In conformità alle norme statutarie,i costituiti Soci Fondatori signori VIOLANTE Bernardino,PRISCO Vincenzo,FRANCO Elio,LAMBIASE Claudio,AUCELLO Giuseppe,ZERELLA Francesco,GRECO Rosaria,ROMEO Antonio Raffaello,GAITO Aniello,SALCUNI Matteo,CLERICI Giacomo,SANTORO Anna e DI LORENZO Michele  procedono:

a) alla nomina del Consiglio Direttivo per il primo quinquennio,e precisamente fino al 10 luglio 2014,eleggendo,all’unanimità,a tale carica i comparenti:

PRISCO Vincenzo (Presidente);

VIOLANTE Bernardino (Consigliere);

SALCUNI Matteo (Consigliere);

b) alla nomina del Collegio dei Revisori per il primo quinquennio,e precisamente fino al 10 luglio 2014,eleggendo,all’unanimità,a tale carica i comparenti:

SINATORE Lidia (Presidente);

TORTORA Flaviano (Membro effettivo);

SENATORE Gerardo (Membro effettivo);

c) alla nomina del Direttore Generale per il primo settenario,e precisamente fino al 10 luglio 2016,eleggendo,all’unanimità,a tale carica il comparente GAITO Aniello.

Tutti gli eletti dichiarano di accettare la carica a ciascuno di essi conferita.

Articolo ottavo

Al fine di costituire il fondo di dotazione iniziale della Fondazione:

il costituito dottor VIOLANTE Bernardino versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 083049746 – 00 emesso sulla BANCA MEDIOLANUM S.P.A,con sede in Milano,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor PRISCO Vincenzo versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 0725297220 emesso sulla DEUTSCHE BANK,Filiale di Cava de’ Tirreni,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor FRANCO Elio versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 1.004.865.951 – 11 emesso sul BANCO DI NAPOLI,Filiale di Telese Terme,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor LAMBIASE Claudio versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 0243848745 – 10 emesso sulla BANCA ANTONVENETA,Filiale di Salerno,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor AUCELLO Giuseppe versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 7025090992 – 10 emesso sulla UNICREDIT BANCA DI ROMA,Filiale di Cava de’ Tirreni,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor ZERELLA Francesco versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 700782930 – 04 emesso sulla UNICREDIT BANCA DI ROMA,Filiale di Benevento,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

la costituita dottoressa GRECO Rosaria versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 3207161482 – 05 emesso sulla BANCA INTESA,Filiale di Salerno,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor ROMEO Antonio Raffaello versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 0245616304 – 11 emesso sulla BANCA CREDEM,Filiale di Reggio di Calabria,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor GAITO Aniello versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 7112968126 – 04 emesso sulle POSTE ITALIANE,Filiale di Salerno Corso Garibaldi n.ro 203,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor         SALCUNI Matteo versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 2149843767 – 06 emesso sulla B.N.L.,Filiale di Chieti,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor CLERICI Giacomo versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 0402800458/08 emesso sulla FINECO BANK S.P.A.,con sede in Reggio Emilia,in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

la costituita dottoressa SANTORO Anna versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 2200565442 – 10 emesso sulla BANCA DI SALERNO, Filiale di Pastena, in data 11 luglio 2009,dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione;

il costituito dottor DI LORENZO Michele versa in favore della Fondazione la complessiva somma di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) a mezzo di un unico assegno bancario “non trasferibile” n.ro 2.146.761.686 – 04 emesso sul SANPAOLO BANCO DI NAPOLI S.P.A., Filiale di Torre Annunziata, in data 11 luglio 2009, dell’importo di euro tremilanovecento virgola zero zero (euro 3.900,00) intestato alla Fondazione.

Pertanto il fondo di dotazione attuale della Fondazione ammonta a complessivi euro CINQUANTAMILASETTECENTO VIRGOLA ZERO ZERO (euro 50.700,00).

Tale assegni, in presenza di me notaio e dei testimoni,vengono consegnati al costituito dottore PRISCO Vincenzo unanimamente designato dai costituiti Soci Fondatori depositario di detta complessiva somma,che sara da lui versata su un conto corrente bancario intestato alla Fondazione.

articolo nono

Il costituito GAITO Aniello viene delegato ed autorizzato,all’unanimità dei Soci Fondatori,a compiere tutte le pratiche necessarie per il conseguimento del riconoscimento della Fondazione presso le Autorità competenti e quelle intese all’acquisto da parte della Fondazione della personalità giuridica,o di altri requisiti previsti dal presente statuto e dalle norme vigenti in materia;ai soli effetti di cui sopra il Consiglio Direttivo viene facoltizzato,a sua discrezione,ad apportare allo Statuto qui allegato quelle modifiche che venissero richieste dalle competenti Autorità.

Articolo decimo

Ai fini fiscali i comparenti chiedono che al presente atto siano applicati i benefici fiscali di cui all’articolo 27 bis del tabella allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972 n.ro 642,all’articolo 11 della Tariffa allegata al D.P.R. 26 aprile 1986 n.ro 131,all’articolo 3 del D.P.R. 31 ottobre 1990 n.ro 346, nonchè al Decreto Legislativo del 4 dicembre 1997 n.ro 460 e ad ogni altro disposizione più favorevole.

Articolo undicesimo

Le spese del presente atto,sua registrazione,annesse e dipendenti sono a carico della Fondazione.

Richiesto io Notaio ho ricevuto il presente atto del quale,unitamente all’allegato Statuto,in presenza dei testimoni,ho dato lettura ad essi costituiti,che,su mia interpellanza,ne hanno approvato il contenuto dichiarandolo in tutto conforme alla loro volontà.

Consta questo atto di fogli cinque,scritti su facciate diciassette circa,in parte a macchina da persona di mia fiducia ed in parte a mano da me notaio,e viene firmato,nei modi di legge,da essi costituiti,dai testimoni e da me notaio.

Sottoscritto alle ore undici e minuti quindici.

Firmato in originale: Bernardino Violante; Vincenzo Prisco;Elio Franco;Claudio Lambiase; Giuseppe Aucello; Francesco Zerella; Rosaria Greco;Antonio Raffaello Romeo;Aniello Gaito; Matteo Salcuni; Giacomo Clerici;Anna Santoro; Michele Di Lorenzo; Flaviano Tortora; Lidia Sinatore; Gerardo Senatore; Monica Greco; Antonio Francese; Notaio Nicola Prisco (sigillo).